LE     MEDAGLIE  D' ORO  DELLA    IV a    BRIGATA    CARABINIERI    SINO    AL    1948
     
 

     Queste le nostre gloriose medaglie d’oro che ancor oggi ci additano, nel loro muto linguaggio, la via del supremo dovere.

« A egregie c0se il forte animo accendono l’ urne dei forti » e più che morti Essi sono per noi cavalieri leggendari, i quali sfidano la vita, sono saliti, attraverso la morte, più in alto, fino al raggiungimento d’ un’ altra vita !

     Il loro esempio vivifica e la loro azione lascia una impronta indelebile e forma lo schietto pensiero e la volontà stessa delle nuove generazioni dell’ Arma.

     Considerando il loro eroismo — la nostra storia gloriosa — affiorano alla mente i più nobili sentimenti

• La memoria d’ una gran vita non perisce con essa, ma vice in altri intelletti.

• Il martire può perire nella fossa comune o sul rogo ma la verità, per cui muore, è capace di ritrarre un nuovo splendore dal suo sacrificio.

• (gli angeli del martirio e della vittoria sono fratelli; gli uni e gli altri stendono le loro ali sopra la culla della vita futura.

• Oh quante cose perde il mondo per difetto di un po’ di coraggio!

• Muor giovane colui che al cielo è caro!

• La migliore sorte del dovere è quello che si compie in segreto e lontano dagli occhi altrui poiché quivi lo si compie devotamente e nobilmente.

• Chi per la Patria muore non muore mai….. non muore.

   *    Ognuno, nel segreto mirabile della propria coscienza, attraverso la sensibilità della propria anima, s’ ispiri e cerchi di migliorare se stesso!

Questo — forse — è il miglior modo di onorare le nostre medaglie d’ oro.

 

 
                                                               (  a cura del comando della IV Brigata )  
                                
       
              

 

                                
       
                                     
       
                      
       
                                   
       
                 

            

 

 
     APPARTENEVANO   ALLA   V   BRIGATA   CARABINIERI                   ANCHE     LE     M.O.V.M.   EROI   DI   FIESOLE